Verso Napoli-Juventus: Calzona vuole la conferma, Traorè titolare

Questa sera alle 20:45, allo stadio Diego Armando Maradona, si giocherà Napoli-Juventus. Il match più importante e sentito della stagione, per l’avversario e per il momento in cui arriva. Il Napoli infatti, dopo aver ritrovato la vittoria, la prima di mister Francesco Calzona, vuole risalire la china. La prestazione con il Sassuolo è stata roboante, ora urge una conferma.

Napoli-Juventus non è una partita come tutte le altre. La rivalità storica tra le due compagini, la differenza territoriale, le tifoserie, fanno si che questa sia la gara più sentita della stagione. Come lo definì il presidente Aurelio De Laurentiis il Derby d’Italia. Già, perchè se pensiamo agli altri big match della titolata Juventus, con Inter e con il Milan, sarebbe un derby tutto del nord. La contrapposizione geografica di Napoli e Torino invece concede più correttamente l’annotazione di Derby d’Italia. Ed il Napoli, questo Derby d’Italia, vuole portarlo a casa. Al Maradona stasera ci sarà il sold out. I tifosi saranno il classico 12esimo uomo in campo.

Osimhen contro Vlahovic

Il match arriva nel miglior momento degli azzurri. Un ritrovato Victor Osimhen (5 gol in 3 partite da quando è tornato dalla Coppa d’Africa), la larghissima vittoria contro il Sassuolo con una prova incredibilmente convincente, e l’ottimo pareggio contro il Barcellona nell’andata degli ottavi di Champions League hanno dato grande fiducia sia ai giocatori che alla tifoseria. La sfida nella sfida sarà quella tra i due bomber. Da una parte Osimhen e dall’altra Vlahovic. Il nigeriano, nonostante le poche presenze in campionato ha messo a segno 11 reti, lo juventino invece è già a quota 15 e si piazza al secondo posto della classifica marcatori alle spalle di un inarrivagile Lautaro Martinez a quota 23. D’altro canto anche la Juventus arriva da una vittoria, quella della scorsa giornata contro il Frosinone. Prima di quella vittoria però c’è stato un vero e proprio black out che ha spedito la Vecchia Signora a –12 dalla capolista Inter.

Come arriva il Napoli

Calzona, dopo l’ottima prova contro il Sassuolo, è pronto a confermare il tridente titolare. Khvicha Kvaratskhelia (doppietta contro il Sassuolo) e Matteo Politano, agiranno a supporto di Victor Osimhen. Proprio come la scorsa partita di campionato, è dai loro piedi e dalle loro giocate che dipende il destino del match. Osimhen dovrà mettere in difficoltà Gatti che non sta vivendo un momento felicissimo ma fu proprio lui a siglare il gol della vittoria nella partita d’andata. L’appuntamento con il Barcellona arriverà tra 10 giorni e quindi non c’è bisogno di cambiare troppi elementi della formazione titolare. Non è questo il momento di pensare al turn over. Quindi tra i pali, confermatissimo Meret. I due centrali di difesa saranno invece Rrahmani, sicuramente il più in forma in questo momento, e Juan Jesus su cui Calzona sta puntando molto nonostante l’errore fatale contro il Cagliari.

Credits SSC NAPOLI

I dubbi azzurri

Data per certa la presenza del capitano Giovanni Di Lorenzo, l’unico dubbio in difesa è sull’out di sinistra dove Olivera parte leggermente favorito su Mario Rui. L’altro dubbio di formazione per stasera in Napoli-Juventus, è invece a centrocampo. Anche qui, garantita la presenza dei titolarissimi Zambo Anguissa e Lobotka, mentre Traorè sembra avvantaggiato su ZielinskI.

L’ex Sassuolo sta comunque mostrandosi una valida pedina sulla quale fare affidamento. Sicuramente ci sarà l’avvicendamento tra i due. Ancora out invece Ngonge e Cajuste.

Questa la probabile formazione del Napoli in vista del match contro la Juventus: Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Traorè; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia .

Napoli-Juventus: come arrivano gli ospiti

La Juventus, fino ad inizio febbraio era a soli 2 punti dalla capolista Inter. Lo scorso mese però Allegri e i suoi giocatori hanno vissuto un periodo molto difficile e sono scivolati a -12. La vittoria è tornata solo contro il Frosinone al minuto 95 grazie al gol di Rugani per il risultato complessivo di 3-2 (doppietta di Vlahovic). Prima di questa vittoria aveva pareggiato a Verona per 2-2, perso in casa con l’Udinese per 0-1, perso a Milano con l’Inter con lo stesso risultato e pareggiato in casa con l’Empoli per 1-1. Allegri dovrà fare ancora a meno di Federico Chiesa, al suo posto giocherà il giovane e talntuoso Yildiz. Altre assenze pesanti saranno quelle di McKennie e Rabiot. Il centrocampo titolare è quindi tutto rivisitato e duqneu, ai lati di Locatelli, spazio al neo acquisto Alcaraz e al duttilissimo Cambiaso che con Max Allegri sta ricoprendo un po’ tutti i ruoli.

Probabile formazione Juventus: Szczęsny, Gatti, Bremer, Rugani; Weah, Alcaraz, Locatelli, Cambiaso, Kostic; Vlahovic, Yildiz.

Dove vedere la partita in TV

Napoli-Juventus è la classica partita che ogni tifoso vorrebbe vedere e vivere allo Stadio Diego Armando Maradona. Ma se non avete il biglietto non potete perdervi assolutamente la partita e quindi potrete vederla su Dazn e Zona Dazn (canale 214 di Sky).


Napoli vs. Juventus: Anteprima della Partita
Previous post Napoli vs. Juventus: Anteprima della Partita
Next post Il Tifoso Entusiasta: Napoli vs Juve 2-1, la rincorsa continua

Articoli correlati

Lascia un commento